• Italiano
  • English

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Ovidio Bussolati nuovo Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia

Eletto al primo turno. Entrerà in carica il 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2023

Parma, 19 novembre 2019 - Il prof. Ovidio Bussolati, ordinario di Patologia Generale, è stato eletto Direttore del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma ed entrerà in carica il 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2023.

Le elezioni si sono svolte lunedì 18 novembre. Il prof. Bussolati ha ottenuto, al primo turno di votazioni, 154 voti su 172 votanti (216 gli aventi diritto). Per questa prima votazione, ai sensi dello Statuto dell’Università di Parma, era necessaria la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto.

Questi i risultati ufficiali comunicati dalla Commissione elettorale:
·                     Ovidio Bussolati                     154
·                     Marco Vitale                              2
·                     Riccardo Bonadonna                1
·                     Francesco Ceccarelli                1
·                     schede bianche                         4
·                     schede nulle                            10

CV di Ovidio Bussolati
Si è laureato in Medicina e Chirurgia con lode a Parma nel 1982 e ha conseguito il dottorato di ricerca in Biologia e Patologia Molecolare nel 1988. Ricercatore universitario nel 1990, è diventato Professore Associato nel 2000 e, dal giugno scorso, è Professore Ordinario di Patologia Generale, materia di cui è docente in diversi Corsi di Studio del Dipartimento di Medicina e Chirurgia e del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale. È inoltre componente del Collegio dei docenti nel Corso di Dottorato di Ricerca in Medicina Molecolare e docente in diverse Scuole di Specializzazione, tra cui quella di Patologia Clinica e Biochimica Clinica di cui è Direttore dal 2018.
L’attività di ricerca del prof. Bussolati, documentata da oltre 110 pubblicazioni su riviste internazionali, ha riguardato soprattutto le alterazioni del metabolismo e del trasporto di aminoacidi in diversi tipi di cancro e gli effetti di nanomateriali di ampia diffusione su cellule dell’infiammazione e delle mucose intestinale e respiratoria. Sviluppando questi temi, alcuni tra gli allievi del prof. Bussolati hanno proseguito l’attività di ricerca scientifica in Italia e all’estero. Il prof. Bussolati collabora con diversi gruppi di ricerca italiani, europei e statunitensi. Socio di diverse società scientifiche, il prof. Bussolati svolge regolarmente attività di referaggio per diversi giornali scientifici di rilievo internazionale e per enti pubblici e privati, tra cui la Commissione Europea. È ricercatore associato dell’ISTEC-CNR ed è stato componente del Working Group sui nanomateriali della Direzione Sanità della Unione Europea.
All’attività didattica e di ricerca, il prof. Bussolati ha affiancato diverse ruoli di responsabilità nell’organizzazione dell’Ateneo, ricoprendo, tra l’altro, gli incarichi di rappresentante dell’area medica nel Presidio della Qualità di Ateneo, di Delegato del Rettore per i rapporti sindacali e di Pro Rettore a Personale e Organizzazione.

Pubblicato Martedì, 19 Novembre, 2019 - 11:27 | ultima modifica Martedì, 19 Novembre, 2019 - 11:38