• Italiano
  • English

menu

ATENEO DI QUALITÀ ACCREDITATO ANVUR - FASCIA A

Laboratorio di Calcolosi Renale e Infezioni delle Vie Urinarie

calcoli

Responsabile Scientifico: Prof.ssa Tiziana Meschi, Professore Associato di Medicina Interna

Responsabile Tecnico: Dott.ssa Angela Guerra

Chi siamo
Dove siamo

Accettazione campioni: 2° piano del Padiglione Barbieri (Pad. 11).

Laboratorio: 5° piano del Padiglione Centrale (Pad. 6).

Cosa facciamo
Cristalli di ossalato di calcio

Principali linee di ricerca:

  • Aspetti metabolici e nutrizionali legati alla patogenesi della calcolosi renale
  • Correlazione tra fattori di rischio litogeni e composizione del microbiota intestinale
  • Composizione dei calcoli renali e correlazioni con i fattori urinari di rischio litogeno e con l’andamento clinico della malattia
  • Rapporti tra calcolosi renale e sindrome metabolica

 

Principali metodologie applicate:

Il Laboratorio è un Centro di Riferimento per la litiasi renale e svolge attività diagnostica per l’Ambulatorio Calcolosi Renale e le altre strutture del PDTA “Calcolosi Renale” dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Oggetto di indagine sono i fattori di rischio litogeno urinario su campioni urinari di 24 ore, la cui determinazione consente un inquadramento metabolico-nutrizionale completo della patologia litiasica e quindi del rischio di recidiva. A tale scopo vengono utilizzate tecniche potenziometriche, spettrofotometriche e cromatografiche. Attraverso queste analisi, raggruppate nel cosiddetto “profilo di rischio litogeno urinario” è possibile formulare strategie personalizzate di prevenzione secondaria delle forme ricorrenti di calcolosi renale. Il Laboratorio si occupa inoltre dell’analisi, mediante spettrofotometria ad infrarossi, della composizione di calcoli renali, sia di origine umana che animale, per l’inquadramento clinico-metabolico della patologia. Infine, il Laboratorio esegue anche test di screening per la cistinuria, principale forma geneticamente trasmessa di calcolosi renale ricorrente.

 

Attrezzature qualificanti l’attività svolta:

  • Cromatografo ionico
  • Spettrofotometro UV-visibile
  • Spettrofotometro IR

 

Classe di biosicurezza: 1

 

Parole chiave: nefrolitiasi; profilo metabolico urinario; rischio litogeno; profilo dietetico-metabolico.

Pubblicato Venerdì, 4 Settembre, 2020 - 09:50 | ultima modifica Martedì, 5 Ottobre, 2021 - 11:33