• Italiano
  • English

Diabete di tipo 1: l'Università di Parma partecipa a importante studio sperimentale sulla remissione della malattia

Coinvolti Domenico Corradi, professore associato di Anatomia Patologica, Silvana Belletti e Gabriella Becchi del Dipartimento di Medicina e Chirurgia

Parma, 4 dicembre 2017 – È stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale “Science Translational Medicine”, una delle riviste internazionali più prestigiose in ambito di medicina sperimentale, uno studio sperimentale sul diabete di tipo 1 cui ha contribuito il Prof. Domenico Corradi, professore associato di Anatomia Patologica, con la collaborazione della Dott.ssa Silvana Belletti e Gabriella Becchi del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma.

L’importante studio sperimentale è stato coordinato dal Prof Paolo Fiorina del Centro di Ricerca Pediatrico “Romeo ed Enrica Invernizzi” dell’Università di Milano e del Boston Children’s Hospital / Harvard Medical School di Boston.

Nel diabete di tipo 1, cellule T CD4+ autoreattive attaccano e uccidono cellule beta pancreatiche in tal modo sopprimendo la produzione di insulina. I ricercatori coinvolti in questo studio sono riusciti a ottenere la remissione del diabete di tipo 1 in un modello murino tramite l’infusione di cellule staminali ematopoietiche ingegnerizzate per aumentare la sintesi di PD-L1, un inibitore delle cellule T. Tale proteina è infatti risultata carente nelle staminali ematopoietiche di soggetti affetti da diabete di tipo 1. Le cellule somministrate hanno fermato la reazione autoimmune in modelli murini di diabete e in modelli ex vivo in cui sono state usate cellule umane.

Pubblicato Lunedì, 4 Dicembre, 2017 - 15:12 | ultima modifica Martedì, 5 Dicembre, 2017 - 08:58