• Italiano
  • English

11 dicembre: convegno su bioetica e legislazione in medicina rigenerativa e robotica umanoide

Alle ore 9.30 al Palazzo del Governatore, nell’ambito della mostra “La Fabrica dei corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma, 6 dicembre 2017 - Lunedì 11 dicembre dalle ore 9.30 alle 13, all’Auditorium del Palazzo del Governatore (piazza Garibaldi), è in programma la giornata di studio “Aspetti bioetici, giuridici e legislativi delle tecnologie emergenti in medicina rigenerativa e robotica umanoide”, evento satellite della mostra internazionale “La Fabrica dei corpi. Dall’anatomia alla robotica” in corso fino al 17 dicembre.

Il convegno è organizzato dal Sistema Museale dell’Università di Parma in collaborazione con il Centro Universitario di Bioetica (UCB – University Center of Bioethics) dell’Ateneo, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Parma e con il patrocinio e il contributo dell’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma.

L’appuntamento è aperto a tutti gli interessati, in particolar modo agli studenti di Medicina e Chirurgia e di Giurisprudenza. L’evento è inoltre accreditato con il riconoscimento di tre crediti formativi per gli avvocati di Parma, la cui partecipazione verrà riconosciuta dall’Ordine professionale.

Dopo il saluto inaugurale del Pro Rettore Vicario dell’Università Prof. Paolo Martelli, i lavori saranno introdotti dal Prof. Antonio D’Aloia, Direttore del Centro Universitario di Bioetica, dall’Avv. Ugo Salvini, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Parma, e dal Gen. Luigi D’Anna, Comandante della Scuola di Sanità e Veterinaria Militare dell’Esercito Italiano. Moderatore sarà il Prof. Roberto Toni, Direttore scientifico del Museo e Biblioteca Storica Museale di Biomedicina - BIOMED dell’Università di Parma e curatore dell’esposizione.

Le relazioni affronteranno alcune tra le tematiche bioetiche, giuridiche e legislative di maggiore attualità nel campo della tutela della salute umana, come l’uso delle cellule staminali, il diritto alla salute, i ruolo dei contesti culturali in cui si svolgono le cure, le sfide legislative per il medico che deve applicare le tecnologie innovative in biomedicina, il ruolo della giurisprudenza nella regolamentazione dei campi biomedici di frontiera.  Tra i relatori i Proff. Carlo Casonato e Marta Tomasi del Comitato Nazionale di Bioetica e dell’Università di Trento, il Col. Federico Lunardi della Scuola di Sanità e Veterinaria Militare dell’Esercito Italiano, la Prof.ssa Rossana Cecchi dell’Università di Parma e il Dott. Giuseppe Buffone dell’Ufficio Affari Internazionali del Ministero della Giustizia. Modereranno i lavori il Prof. Antonio D’Aloia e l’Avv. Roberto Uzzau del Foro di Sassari, componente del Consiglio di Amministrazione della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza Forense.

Alla conferenza seguirà la visita guidata all’esposizione “La Fabrica dei corpi. Dall’anatomia alla robotica”.

 

Pubblicato Mercoledì, 6 Dicembre, 2017 - 12:15 | ultima modifica Mercoledì, 6 Dicembre, 2017 - 12:17