• Italiano
  • English

10 novembre: Convegno sul mesotelioma pleurico maligno all’Università di Parma

La malattia, in costante aumento, è stata spesso correlata all’esposizione all’amianto

Parma, 7 novembre 2017 – Venerdì 10 novembre, dalle ore 9 alle ore 18, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), si terrà il convegno Malignant pleural mesothelioma: preclinical and clinical research, che si inserisce in un ambito di estrema attualità con riferimento al mesotelioma pleurico maligno.

Il convegno internazionale, presieduto da Pier Giorgio Petronini, Responsabile scientifico del Laboratorio di Oncologia Sperimentale e docente del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, vede la partecipazione di esperti nel settore provenienti da diverse regioni di Italia e dall'estero. Gli interventi verteranno su aspetti epidemiologici, molecolari, diagnostici e terapeutici. Una sessione sarà riservata alla ricerca clinica e preclinica che viene svolta presso l'Università di Parma e l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma.

Pur essendo considerato un tumore raro, la sua incidenza è in costante aumento e nell’80% dei casi è riconosciuta la sua correlazione con l’esposizione professionale o ambientale all’amianto. In Italia una legge del 1992 vieta l'estrazione, la lavorazione e la commercializzazione dell'amianto ma non obbliga a smaltire quello esistente. Si calcola che in Italia ci siano ancora 32 milioni di tonnellate da smaltire e 35 mila siti da bonificare.

Il mesotelioma pleurico maligno è una neoplasia molto aggressiva la cui diagnosi viene fatta in fase già avanzata della malattia e, considerata la scarsa efficacia della chirurgia e della chemioterapia, la sopravvivenza media dei pazienti è di soli 12 mesi.

Il Convegno è stato organizzato da docenti dell'Università di Parma e da Medici Oncologi dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Vede il supporto dell’Associazione Augusto per la Vita di Novellara, dell’Associazione Davide Rodella di Montichiari e del Consorzio del Formaggio Parmigiano-Reggiano. Durante il convegno saranno esposti dipinti del compianto cantante dei Nomadi Augusto Daolio, deceduto il 7 ottobre 1992 per una neoplasia polmonare.

Pubblicato Martedì, 7 Novembre, 2017 - 14:45 | ultima modifica Mercoledì, 8 Novembre, 2017 - 08:23